ESCAPE='HTML'
Opzioni di pagamento

Il Salento dispone di una rete ferroviaria molto capillare, frutto delle realizzazioni eseguite fra la metà dell'Ottocento e il primo quarto del Novecento. Oggi quelle linee, che una volta facevano anche parte della rete ferroviaria nazionale, rientrano nelle Ferrovie del Sud Est, la più grande rete secondaria italiana. Da qualche tempo, purtroppo, anche una delle più bistrattate e disastrate...

Nei pellegrinaggi de La Grande Ferrovia questa volta esploriamo la Gallipoli-Lecce, un'asse di sicuro interesse funzionale e di grande rilievo paesaggistico e turistico. Partire quasi in riva al mare a Gallipoli ha un sapore e un'odore particolare, quest'ultimo appena mescolato con i fumi di scarico delle automotrici in sosta nel piazzale che non riescono a sovrastarlo, tanto è di solito il vento che spazza i binari. La fida automotrice Ad 45 Fiat degli anni Settanta ci guida, docile e tranquilla.

Ci inoltriamo nel Salento, dirigendoci verso lo scalo di Nardò Centrale (in aperta campagna, destinato all'interscambi delle due linee che qui si incrociano) e poi proseguendo verso Galatina e quindi Zollino. Qui confluisce il tronco verso Gagliano Leuca e l'automotrice che vi svolge servizio si accoda alla nostra. In coppia proseguiranno verso Lecce, la cui stazione raggiungiamo da sud attraverso l'intrico di binari del vecchio fascio ricovero ormai parzialmente dismesso.

Il video, realizzato nel 2018, ha la durata di 110 minuti. Per averlo basta un clic!

One man film - Realizzato da Rail Production - 2018.

Rimborso spese  € 19,90 cad. (per l'estero € 21,90 cad.)

52 - Gallipoli-Lecce