TRENI E TRAM DEL NORD BARESE

 ESCAPE='HTML'
Scegli il tipo di spedizione

In distribuzione dal 21 settembre 2020.
PRENOTALO IN TEMPO!
Clicca sul pulsante per acquistarlo.
Scegli il formato della spedizione.
Con piego libri ordinario la spedizione è gratis!

Treni e tram del nord Barese
ISBN 9788890982422
Formato mm. 305×240
224 pagine in b/n e a colori
Prezzo al pubblico: € 42,00

Tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento il territorio pugliese a nord del Capoluogo è stato teatro di interessanti esperienze tranviarie e ferroviarie a carattere locale, con le quali si volle dare soluzione al problema della mobilità nel ricco entroterra barese, una terra che non poteva avvantaggiarsi della presenza della Ferrovia Adriatica giunta a Bari nel 1864 ma a beneficio pressoché esclusivo dei centri abitati costieri.
Nel 1882 fu inaugurato il primo tronco della tramvia Bari-Barletta, in un primo tempo ipotizzata con trazione a cavalli ma in realtà costruita con trazione a vapore dalla proprietà belga; questa tramvia servì i comuni interni del barese fino al 1959, chiudendo i battenti sempre con la trazione a vapore, ultima infrastruttura di questo genere a funzionare in Italia. I settantasette anni di esercizio della “cicc’latera” (in dialetto barese: caffettiera) sono rimasti scolpiti nella memoria dei trasporti di Puglia.
Nel 1928 entrò in esercizio anche una breve e simpatica ferrovia elettrica fra Bitonto e Santo Spirito (“‘u trambe”) che fra alterne vicende continuò a collegare i due centri abitati fino al 1963.  
Dal settembre 1965 i trasporti del nord barese sono affidati alla Ferrovia Bari-Nord, gestita da sempre da Ferrotramviaria, una ferrovia modernissima al tempo dell’inaugurazione il cui esercizio, gestito sin da subito con successo secondo criteri evoluti, dovette ben presto scontrarsi con l’esponenziale crescita della domanda di trasporto suburbana, faticando spesso per stare al passo delle esigenze di mobilità.
Ai giorni nostri le Ferrovie del Nord Barese (come si chiamano oggi) sono pronte per il salto di qualità da tempo previsto con l’interoperabilità fra la piccola rete locale e la restante rete ferroviaria pugliese; ampliata con la linea metropolitana barese per il Quartiere San Paolo e la “bretella” a servizio dell’Aeroporto di Bari.
La rete ferroviaria gestita da Ferrotramviaria è stata tuttavia il teatro nel luglio 2016 del terribile disastro fra Andria a Corato nel quale persero la vita 23 persone. Questo incidente, oltre al grave lutto e alle vibrate polemiche che seguirono, con il tempo ha spinto a una nuova regolamentazione sulla sicurezza dei trasporti su rotaia in Italia. 
Il libro racconta quasi 140 anni di ferrovie e tranvie nel nord barese, una storia appassionante di fatti e di persone. Foto d’epoca, articoli di giornale, ritratti dei principali protagonisti, ricostruzioni di eventi scaturite dalla minuziosa ricerca delle fonti negli archivi pubblici: tutto questo è Treni e tram del nord barese.

TRENI E TRAM DEL NORD BARESE